Duccio Venturi: un bottier haut de gamme

Nasce nel 2011 il marchio Duccio Venturi, ma lo shoes designer di esperienza ne ha sin dai tempi in cui Franco Moschino disegnava per la ditta di abbigliamento Cadette. A dir la verità, l’estro che oggi manifesta con la sua collezione di décolleté da donna, Duccio lo ha ereditato dalla famiglia, dalla lunga tradizione calzaturiera. La sua collaborazione con Moschino, a Milano, con Thierry Mugler, a Parigi, e gli ultimi 20 anni di nuovo a Milano con il Grande Maestro dell’artigianalità italiana Sergio Rossi, sono stati solo un completamento della sua attività professionale.

La sua storia, quella che oggi porta il suo nome, nasce circa 5 anni fa, quando, con l’aiuto di sua figlia Aliai e di un maestro artigiano di Parabiago e amico di famiglia, iniziò a creare la sua prima collezione. Il suo obiettivo fu sin da subito quello di creare una scarpa senza tempo, con una nuova eleganza contemporanea, basata, prima di tutto, sulla qualità. Una qualità haut de gamme di cui è sempre alla ricerca, un risultato perfetto tra estetica e tecnica per cui Duccio Venturi Quattrini si definisce un abile “bottier” anzichè designer.