Sì, lo voglio!

(La rubrica beauty a cura di Pablo Ardizzone è contenuta anche all’interno di Book Sposa N.52 – per sfogliare l’estratto clicca qui)

Arriva l’autunno e la stagione più fredda in questo emisfero e di conseguenza per non trovarsi influenzate subito dopo il sì le future spose devono scegliere vestiti strutturati e aggiungervi stole, soprabiti, guanti, pellicce. Tutti dettagli che distolgono un po’ l’attenzione dal viso che, seguendo il diktat più attuale, tende a essere sempre più naturale e “purtroppo” anche un po’ casuale, andando a minimizzare la bellezza della donna che veste un abito così importante. Ma io ho un problema: AMO LE BELLE DONNE CURATE E SOFISTICATE !
Ciò non vuol dire essere estremamente dotate da una natura generosa; anzi, ho visto ragazze bellissime, naturali e giovani, ma che poi, trascurate e pigre, si sono sciupate come uno yogurt fuori dal frigo; mentre altre, meno favorite dalla natura, ma attente e perseveranti, si sono trasformate in sofisticate e carismatiche divine… Quindi, non amando la tendenza di questi look un po’ slavati, preferisco parlarvi di un altro trend già in aria, ma prossimo a venire. Ovvero i metallici: tocchi di oro, platino, rame rendono ogni elemento del viso o del corpo magico e gli donano un carattere prezioso. Soprattutto quelli in formula cremosa, saturi di pigmento, creano immediatamente un effetto di tridimensionalità nella zona in cui vengono applicati e la fanno divenire abbagliante nella sua luminosità. Di seguito alcune mie suggestioni. In bellezza.

 

Rame: il rosso che ammalia unico colore per tutto il make-up, ma in texture diverse a seconda della zona. Meraviglioso su occhi chiari, ma sublime su occhi scuri.

Copper: Enchanting red, one colour but in different textures, depending on the area, used for all the make-up. Wonderful on light eyes, and sublime on dark eyes.

Metalli: Platino, oro e rame si fondono e si sovrappongono creando inattesi bagliori a tratti talmente compatti da sembrare liquidi e fusi sulla pelle.

Metals: Platinum, gold and copper merge and overlay one another creating unexpected flashes that are sometimes so compact to seem like liquid and melted on the skin.

Oro: grafico e di carattere il metallo riempe la palpebra mobile come uno spesso rigo di eye-liner, sfumato morbidamente sullo zigomo, steso sulle labbra prima del gloss color nudo.

Gold: graphical and impacting, metal fills the upper eyelid like a thick line of eyeliner, faded softly on the cheek, applied on the lips before the naked colour lip gloss.

Platino: rari e preziosi bagliori di luce rendono magico lo sguardo partendo dal colore pieno in palpebra mobile sfumandosi a “punta” verso il sopracciglio; un tocco anche alla radice dell’occhio, zigomi e centro labbra.

Paltinum: rare and precious flashes of light make the eyes seem magical starting from the solid colour on the eyelids and then faded like a “tip” towards the eyebrow; a touch on the root of the eye, cheekbones and in the middle of the lips too.