Lardini: in via Gesù il primo monomarca italiano

Lardini

Lardini

 

Ha fatto il grande passo Lardini, inaugurando ieri, lunedì 16 gennaio, il suo primo monomarca italiano. A Milano naturalmente, al n.21 di via Gesù, ribattezzata via dell’uomo.

“Questa boutique ha davvero un valore speciale per noi. Da tempo sentivamo la necessità di avere uno spazio per esporre tutta la nostra creatività nella città che è la capitale dello shopping italiano e internazionale”, ha raccontato il presidente Andrea Lardini qualche istante prima che si aprissero le porte della nuova boutique italiana. Le ultime aperture hanno riguardato mercati in cui il brand si è affermato solidamente negli ultimi anni, come la Corea, con Seul, Busan e Deague, e la Cina con Xi’An. Oltre ad una serie di corner internazionali. Il punto vendita italiano si sviluppa su due piani per un totale di 300 mq di superficie. Al piano inferiore è esposta la linea di Gabriele Pasini, stilista che oltre al suo omonimo brand ha già all’attivo due monobrand a Modena e a Los Angeles; il piano superiore, invece, è dedicato alle collezioni Lardini, con un’area esclusiva riservata al Made to Measure. Un piccolo angolo molto accogliente in grado di offrire al cliente un servizio ancora più completo inserendo la possibilità di ordinare anche la camicia su misura. L’atmosfera è sofisticata e rilassata, proprio come piace all’azienda di Filottrano, il design parla da sè, con una scala in pietra di Gré che separa i due livelli, i pavimenti in rovere affumicato, le boiserie alle pareti e poi ferro brunito, vetro e metallo, un grande chandelier antico, ma non solo. Ciliegina sulla torta dell’evento un catering curato dal ristorante stellato Da Vittorio in cui sono state proposte specialità con ingredienti provenienti dalle zone terremotate della regione.

Boiler_Zelig

Boiler – Zelig

Gabriele Pasini_negozio Milano_foto 1

Gabriele Pasini

Giorgio Panariello e Luigi Lardini

Giorgio Panariello e Luigi Lardini

Giuseppe Sala_Lorena, Luigi, Andrea e Annarita Lardini

Lorena e Luigi Lardini, Giuseppe Sala, Andrea e Annarita Lardini