Interview: il melting pot di Messagerie

Guarda l’intervista di Patrizio Piscaglia su cmchannel.com: http://cmchannel.com/site/it/2017/01/il-melting-pot-di-messagerie/

Per la prossima collezione F/W 2017-18 Messaggerie propone un viaggio alla scoperta del mondo. Ogni singolo capo della collezione, dalla maglieria alle giacche sartoriali, dal denim alla camiceria, ma non solo, infatti, parlano di storie provenienti da luoghi lontani e diversi tra loro, sempre nel rispetto della tradizione e della sartorialità insite nel brand. Il tutto proposto in un perfetto mix di opposti: nuovo e antico, trattato e raw, sartoriale e worker che affascina e conquista.

Dal pittore italiano Guercino, conosciuto come uno degli artisti più rappresentativi della fase matura del Barocco, prende ispirazione la maglieria, ed in particolare con la palette cromatica che si indirizza verso tonalità scure e ombre dallo stile seicentesco. In contrapposizione alle cromie chiare del resto della collezione. A rendere la maglieria ancora più particolare è la finezza del Merinos, 18 e 14, ma è proposta anche in cachemire, angora e mohair con finezze 5 e 3 e con motivi jacquard ispirati alle vecchie coperte. Focus anche sulle giacche sartoriali, slim e dai dettagli tuxedo, così come sul cappotto oversize dal taglio militare, sulla travel-jacket a taglio vivo, sul capospalla in lana-cotone intarsiato in ciniglia, oppure sui giubbotti “worker” realizzati in tessuto oleato. E poi, colli piccoli o alla francese, con dettagli militari o da smoking, per la camiceria, proposta in diverse interessanti versioni. Come il denim, realizzato con speciali trattamenti, sovra tinture e verniciature parziali. Da non farsi scappare, inoltre, gli abiti in 120’S di pura lana, tinta unita o con micro disegni finto unito. Un’alternativa? L’abito realizzato con il materiale “Red Carpet”, un vero colpo da maestro.