I consigli del Cacciatore di vini Helmuth Köcher

Volete stupire gli invitati al vostro matrimonio con una scelta di vini speciali, ma non siete esperti sommelier? Adesso c’è il cacciatore di vini, il WineHunter, che vi può aiutare. Così si definisce Helmuth Köcher, inventore del Merano WineFestival, uno degli eventi del settore più importanti in Italia, che, oltre a questa manifestazione che si svolge da ormai 26 anni a novembre nella cittadina altoatesina, pubblica un’imperdibile guida, la cui uscita è prevista per il prossimo 16 agosto, e promuove altri incontri in Italia e all’estero. I prossimi appuntamenti sono: Vino in vulcano a Catania 8-9 settembre, l’anticipazione del Merano WineFestival 29-30 settembre, Roma 13-14 ottobre, Wine&Siena 26-27 gennaio 2019, Vienna nel maggio 2019. Affiancato da un’équipe di esperti assaggiatori, Köcher seleziona i migliori vini prodotti ogni anno nella Penisola, ma anche oltreconfine, assegnando un punteggio cha va da 88 centesimi per la categoria Rosso, 90 centesimi la Gold e dai 95 ai 100 per la Platinum. In questi giorni il patron del Merano WineFestival era a Milano, dove, in una conferenza stampa presso Eataly, affiancato dall’altro celebre promotore delle eccellenze italiane, Oscar Farinetti, ha voluto paragonare la sua ricerca del vino migliore al quadro di Hieronymus Bosch “Il giardino delle delizie”: “Nel quadro si distinguono tre fasce che possono essere paragonate ai vari livelli di riconoscimento che esprimo grazie a The WineHunter Award. Quando mi trovo di fronte a un vino con una sua particolarità e che trasmette una serie di emozioni, ma che tuttavia non ti permettono di definirlo bene, questo è un vino che non rientra nell’Award. L’attribuzione del riconoscimento inizia quando si possono distinguere i dettagli e le finezze (Award Rosso); poi, più si sale, si arriva alla qualità (Award Gold) e, infine, all’eccellenza, al Paradiso Terrestre (Award Platinum). Ma non bisogna dimenticare che si può anche cadere nell’Inferno Musicale, quando un vino ha dei problemi o non è di qualità. Il Trittico delle Delizie per me rappresenta il mondo delle eccellenze e lo storytelling con cui si può spiegare l’intera filosofia di The WineHunter”. E tra le sue scoperte della “Caccia del mese”, ecco due chicche perfette per le nozze: il Romantic, un rosso prodotto a Greve in Chianti con i vitigni Petit verdot, Merlot e Syrah, e lo spumante rosato Swing del 2017 proveniente da Lana in Alto Adige.

events-low trittico_il_giardino_delle_delizie_bosch-low wine-low wine_2-low the_winehunter_1